ESCLUSIVA MN24 - Campeol: "Donnarumma top, Kurzawa mio modello. Futuro a Roma? Resto al Milan" | MilanNew24

ESCLUSIVA MN24 - Campeol: "Donnarumma top, Kurzawa mio modello. Futuro a Roma? Resto al Milan"


di Francesco Guarnaccia e Matteo Pifferi
 
La redazione di MilanNews24 ha intervistato in esclusiva il giovane difensore classe 2000 del Milan Under 17 Axel Campeol, considerato uno dei migliori prospetti per la difesa rossonera del futuro, tanto che la Roma ci ha fatto più di un pensierino proprio qualche settimana fa. Stasera vi attende un importante partita contro la Juventus. Come si può battere e quali sono i consigli del mister alla vigilia del match? Sicuramente non sarà una partita facile perché la Juve è una grande squadra che anche a livello di giovanili sta ottenendo risultati importanti. Non abbiamo tattiche perché chiunque sia l'avversario noi proponiamo la nostra idea di gioco che portiamo già avanti da un paio di anni. Il mister è molto motivato e ci trasmette una grande carica che sicuramente sarà un'arma importante per il match di domani.
 Quale è l'avversario che ti ha più sorpreso durante questa Scirea Cup?
Sicuramente giocare con l'Internacional de Porto Alegre è stata un'esperienza importante anche per la nostra crescita, ci siamo confrontati con una squadra che aveva delle ottime proprietà di gioco e buoni giocatori in prospettiva.
Voci di mercato dicono che a seguirti c'erano degli osservatori della Roma. Se dipendesse solo da te, cederesti alla corte della Roma che, anche quest'anno, ha confermato la qualità del proprio settore giovanile?
Mi fa molto piacere l'interessamento della Roma, ma per ora sono un giocatore del Milan e darò il massimo per questa maglia fino a quando mi sarà possibile. Per il futuro c'è tempo ma non dipende solo da me.
Sei un classe 2000 aggregato ai '99. Noti questa differenza d'età soprattutto nella tenuta atletica?
Il cambiamento dal gioco con i pari età a quelli con un anno in più si sente molto fisicamente, ma credo che sia un'esperienza molto positiva e importante per la crescita non solo come giocatore ma anche come futuri uomini.
L'exploit di Donnarumma è un'eccezione o credi che il suo caso possa dare inizio ad un ciclo di giovani in prima squadra?
Donnarumma è sicuramente una voce di speranza per noi giovani. Speriamo che le società credano sempre di più nei giovani che hanno tanta voglia di mettersi in mostra e di crescere.
Nella prossima stagione speri di poter fare il salto in Primavera o credi che sia ancora troppo presto?
Credo che ogni cosa abbia il suo tempo e che se la società mi riterrà pronto a fare qualche esperienza in primavera sarò sicuramente contento. Indipendentemente dalla squadra comunque voglio dare il massimo e migliorare giorno dopo giorno.
Quale è il calciatore a cui ti ispiri?
Mi piace molto in ambito internazionale Kurzawa, l'ho visto giocare dal vivo e mi ha impressionato. Credo che sia uno dei terzini più promettenti in prospettiva e sarebbe un sogno magari un giorno poter giocare con lui.
Parliamo dell?aspetto scolastico: come ti trovi a scuola? E? difficile abbinare studio e calcio?
Dal punto di vista scolastico cerco di dare sempre il massimo in quanto la scuola è l'unica certezza che si possa avere nella vita. Non è per niente facile compensare scuola e studio però la scuola ci viene incontro e capisce gli impegni che ognuno di noi ha.
Per concludere, quali sono i tuoi obiettivi futuri?
Per quanto riguarda il futuro darò il massimo per diventare un giocatore professionista di alti livelli. Sono consapevole che la strada sia ancora lunga e tortuosa ma ci credo e c'è la metterò tutta per realizzare il mio sogno.
18/06/2016 16:00
Focus

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

©MILANNEWS24.COM è una testata giornalistica (Aut. 1/2016 Tribunale di Reggio Calabria). Direttore: Mario Labate